I borghi della Liguria: Bogliasco

#Bogliasco #Liguria #Borghi

Bogliasco, il borgo di marinai

Bogliasco

Appena superato il Comune di Genova, verso la Riviera di Levante Ligure, ci immergiamo in un borgo di marinai fondato in epoca antica, Bogliasco!
Negli anni ’80 del XX secolo ci furono dei ritrovamenti archeologici risalenti al Paleolitico Medio e ci indicano i primi insediamenti in questo borgo.
Il patrono di Bogliasco è la Madonna del Carmine, venne celebrato il 16 luglio di ogni anno.
Mentre passaggi per Bogliasco, tra la brezza del mare e le case colorate, è possibile ammirare il ponte romanico costruito in epoca medievale.

Il piatto caratteristico di Bogliasco è Pansoti con la salsa di noci. Questi ultimi provenienti dalla valle del soprastante Monte Cordona.

Di solito la tradizionale sagra dei Pansoti si festeggia nei giorni 26, 27 e 28 luglio.

A Bogliasco ci sono tre edifici importanti dedicati alla Madonna:

  • Il Santuario di Nostra Signora delle Grazie (le prime fondamenta risalgono al secolo XVII);
  • Chiesa della Confraternita di Santa Chiara (1403);
  • Chiesa della Natività di Maria Santissima (XII secolo).
  • All’interno del borgo è stata dedicata una piazzetta alla pioniera dell’aviazione femminile italiana, Carina Massone Negrone (Bogliasco, 20 giugno 1911- Bogliasco, 19 marzo 1991);
  • Il video musicale “Shimbalaie” della cantautrice brasiliana Maria Gadù è stato girato a Bogliasco;
  • La squadra di calcio genovese Sampdoria si allena a Bogliasco, in località Poggio.
  • Bogliasco è noto anche per la pratica del Surf.
  • A Monte Cordona è possibile fare delle escursioni con un panorama mozzafiato tra il Mar Ligure e l’entroterra genovese;
  • I poeti della fondazione Bogliasco: una fondazione no profit americana, con sede a New York e sede operativa a Bogliasco.
Galleria foto

Facciamo un giro virtuale a Noli?

Oggi vi presento Noli:

Sandra Andrade

(Frammenti di una Capoverdiana)

Neve in Liguria

Neve in Liguria

Abbiamo iniziato il 2021 con allerta neve in Liguria, anche sulle coste delle città. A Genova qualche spruzzo di neve in città è arrivato nel dicembre del 2020.

A pochissimi km da Genova è possibile ammirare e camminare tra la neve. Il Passo del Turchino e il Passo del Faiallo offrono un paesaggio eccezionale e singolare.

Dalla parte orientale del Bric Geremia, c’è il Forte Geremia. Dal Forte Geremia è possibile vedere la costa, Genova!

Sandra Andrade

(Frammenti di una Capoverdiana)

Liguria

Facciamo un giro virtuale in Liguria? Buon viaggio.

Sandra Andrade

(Frammenti di una Capoverdiana)

Sarzana

Facciamo un giro virtuale a Sarzana?

A volte ci sono dei posti così splendidi vicino a noi che non ce ne rendiamo conto. Sarzana è in Liguria, vicina a Genova eppure solo nel 2020 sono andata a conoscerla. Una città incantevole!

#visitsarzana

Sandra Andrade

(Frammenti di una Capoverdiana)

Facciamo un giro virtuale a Villa Serra?

Ma quanto è bella la Liguria? Quanti posti incantevoli da scoprire? Tantissimi, la Liguria è tutta da scoprire e conoscere.

Nella Frazione di Comago a Sant’Olcese c’è una villa incantevole tra boschi, ruscelli, laghi con anatre, occa e cigni. Si chiama Villa Serra.

Facciamo un giro virtuale? Vi lascio alcune mie foto.

Per saperne di più visitate il sito: https://www.villaserra.it/

Conoscere… Liguria: Castagnabuona (Varazze)!

È una frazione del Comune di Varazze con 712 abitanti. Sono andata alla festa autunnale, la Castagnata! Poi ho fatto una visita alla Chiesa di San Rocco! Una vista mozzafiato.

https://goo.gl/maps/rzsCeE3f7cYUbRwP9

Curiosità:

  • Il Santuario di Nostra signora della croce fu costruita nel 1245 per ricordare il passaggio di Papa Innocenzo IV.  È un bene del FAI, i Luoghi del Cuore;
  • Il 2 giugno, Festa della Repubblica, si festeggia con focaccette e acciughe fritte (Focacciuga);
  • La Castagnata (festa autunnale);
  • Il 16 agosto la festa di San Rocco;
  • La Confraternita di S. Rocco e di N.S. della Croce di Castagnabuona.

Anno: 2014

Conoscere Liguria: Balzi Rossi!

Balzi Rossi o Sassi Rossi, è il nome dato a una spiaggia nei pressi di Ventimiglia. Con le sue grotte e il suo museo, scoperti nella seconda metà dell’Ottocento.

Il museo Preistorico di Balzi Rossi fu finanziato da Sir Thomas Hanbury nel 1898.

https://www.musei.liguria.beniculturali.it/musei?mid=403&nome=museo-preistorico-dei-balzi-rossi-e-zona-archeologica

  • Grotta del Caviglione
  • Grotta del Conte Costantini
  • Grotta dei Fanciulli
  • Grotta di Florestano
  • Il Riparo Mochi
  • Grotta Grande
  • Grotta del Principe

Consigli: Visitate sia il Museo preistorico di “Balzi Rossi” che la Zona Archeologica.

È un luogo ricco di reperti preistorici di grande importanza per tutta l’umanità.

Anno della visita: 2015

Cervo, il borgo della musica

#cervo #cervoliguria #liguria #borgodellamusica #ponenteligure

Cervo, il borgo della musica

Cervo è uno dei borghi più bello d’Italia nel ponente ligure. Qualche tempo fa mi è capitato di visitarlo e rimasi incantata della sua bellezza e peculiarità. Un borgo arroccato sul golfo di Diano Marina.

Il nome Cervo deriva dalla parola latina “Servo” e significa “offrire servizio”.

Si può ammirare dall’alto un paesaggio marino che si estende per delle colline verdeggianti e floreali! Il visitatore avrà la possibilità di camminare tra vicoli medievali che s’intrecciano fra loro in una simmetria perfetta. Percorrendo la salita al castello si arriva al centro storico che ci conduce non solo alla scoperta di palazzi storici ma anche di piccoli negozi, botteghe, ristoranti e pub (consiglio di assaggiare del buon vino ligure, Pigato e Vermentino).

La pesca dei coralli è stata una delle attività più redditizie negli anni passati.

Tanto tempo fa in questo borgo si insediarono due Ordini: l’Ordine dei cavalieri di Rodi e l’Ordine dei Cavalieri di Malta.

Cervo è anche una località balneare con delle spiagge libere e scogliere.

Curiosità:

  • Chiesa di San Giovanni Battista, chiamata anche la chiesa dei corallini perché fu costruita tra il XVII e il XVIII dai pescatori di coralli;
  • Il castello di Cervo o dei Clavesana, sede del museo Etnografico del Ponente Ligure;
  • Torre del Capo o di Sant’Antonio;
  • Palazzo di Simoni- Pulin (XVIII);
  • Altri palazzi: Morchio, del Duca e Viale-Citati;
  • Ogni anno a Cervo viene consegnato il Premio Letterario Strega e nei mesi estivi Cervo è protagonista del Festival Internazionale di Musica da Camera.

Il Comune di Cervo organizza dei percorsi pedonali collinari molto belli e interessanti (e-mail: cultura@cervo.com )

Sandra Andrade

(Frammenti di una Capoverdiana)