Cervo, il borgo della musica

#cervo #cervoliguria #liguria #borgodellamusica #ponenteligure

Cervo, il borgo della musica

Cervo è uno dei borghi più bello d’Italia nel ponente ligure. Qualche tempo fa mi è capitato di visitarlo e rimasi incantata della sua bellezza e peculiarità. Un borgo arroccato sul golfo di Diano Marina.

Il nome Cervo deriva dalla parola latina “Servo” e significa “offrire servizio”.

Si può ammirare dall’alto un paesaggio marino che si estende per delle colline verdeggianti e floreali! Il visitatore avrà la possibilità di camminare tra vicoli medievali che s’intrecciano fra loro in una simmetria perfetta. Percorrendo la salita al castello si arriva al centro storico che ci conduce non solo alla scoperta di palazzi storici ma anche di piccoli negozi, botteghe, ristoranti e pub (consiglio di assaggiare del buon vino ligure, Pigato e Vermentino).

La pesca dei coralli è stata una delle attività più redditizie negli anni passati.

Tanto tempo fa in questo borgo si insediarono due Ordini: l’Ordine dei cavalieri di Rodi e l’Ordine dei Cavalieri di Malta.

Cervo è anche una località balneare con delle spiagge libere e scogliere.

Curiosità:

  • Chiesa di San Giovanni Battista, chiamata anche la chiesa dei corallini perché fu costruita tra il XVII e il XVIII dai pescatori di coralli;
  • Il castello di Cervo o dei Clavesana, sede del museo Etnografico del Ponente Ligure;
  • Torre del Capo o di Sant’Antonio;
  • Palazzo di Simoni- Pulin (XVIII);
  • Altri palazzi: Morchio, del Duca e Viale-Citati;
  • Ogni anno a Cervo viene consegnato il Premio Letterario Strega e nei mesi estivi Cervo è protagonista del Festival Internazionale di Musica da Camera.

Il Comune di Cervo organizza dei percorsi pedonali collinari molto belli e interessanti (e-mail: cultura@cervo.com )

Sandra Andrade

(Frammenti di una Capoverdiana)